Aperti da lunedi a sabato dalle 7:30 alle 20.
Domenica chiusura settimanale.

L’Epifania tutte le feste le porta via…ma con dolcezza!

La befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte
porta un sacco pien di doni
da regalare ai bimbi buoni

buccellato siciliano befana

Come ogni anno, il 6 gennaio, con l’arrivo della Befana, si assiste all’ultima “invasione” di dolcetti post festività natalizie, dai più tradizionali e artigianali a quelli più moderni e colorati.
Ma quali sono gli ingredienti magici che rendono unici e irresistibili  i dolci tipici siciliani?
Ovvio, le mandorle, i fichi secchi, la frutta secca, le noci, le nocciole, ecc!

Che ne dite di scoprire storia, origine e ricetta del buonissimo Buccellato (Turtigliuna  o Cucciddatu)?

Il “Buccellato” ha origini antiche, antenato nel “panificatus”dei romani. Il suo nome deriva dal latino buccellatum, ovvero pane da trasformare in buccelli, ossia bocconi, per la sua morbidezza.

Dosi per: 8 personeTempo di Preparazione: 60 min  Tempo di Cottura:40 min

INGREDIENTI
500 g di farina Margarito o Russello – 400 g di fichi secchi – 50 g di mandorle pelate – 150 g di zucchero di canna – 150 g di strutto – 5 g di ammoniaca per dolci – 4 cucchiai di miele – 1 arancia – 1 bustina di vanillina – Zucchero a velo q.b. – Cannella q.b. – Chiodi di garofano q.b. – Confettini di zucchero colorati q.b.

PREPARAZIONE

Impastate la farina con lo zucchero di canna, lo strutto, 2 cucchiai di miele, un pizzico di vanillina, l’ammoniaca e l’acqua necessaria per ottenere un composto omogeneo e consistente, avvolgetelo quindi nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigo per 30 minuti circa.

Tritate i fichi con le mandorle e la scorza d’arancia grattugiata, unite  un pizzico di cannella e 1 chiodo di garofano. Trasferite il tutto in una pentola, unite il miele (i due cucchiai rimasti) e cuocete per qualche minuto, incorporate un paio di cucchiai di acqua. Spegnete e lasciate raffreddare.
Stendete la pasta ottenuta in sfoglie non troppo sottili e ritagliate dei rettangoli di circa 10 x 5 cm. Al centro di ciascuno di essi, distribuite un cucchiaio di farcitura e avvolgete la pasta su se stessa, in modo da formare dei rotoli. Incidete la superficie in 3 punti e piegate leggermente ad arco.

Adagiate i buccellati su una teglia rivestita di carta forno, cospargetene la superficie con i confettini e cuoceteli a 200° C (se ventilato a 180° C) per 25-30 minuti circa.

Sfornate i biscotti e lasciateli raffreddare. Infine spolverizzateli con zucchero a velo.

Buona befana a tutti!

 

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

  • Seguici su Facebook

  •  
    Video in primo piano - Slow Food Taormina